Dalla via degli Angeli di Elsa Morante verso le case di poeti e scrittori. Viaggio nella memoria popolare della letteratura

Giorgio Giotti, autore insieme ad Angela Bubba, di “Via degli Angeli” racconta: «C’era questo barista che vedeva spesso Natalia Ginzburg entrare al bar e gli ho chiesto “La conosci Natalia Ginzburg?” e quello mi ha risposto di no, poi gli ho fatto vedere una foto e lui: “Certo! E chi se la scorda questa con quella faccia da vietnamita?».


Da Tirana a Roma, la storia di Visar Zhiti: quando una poesia può costare la libertà

L’appello ai giovani del poeta Visar Zhiti, arrestato nel 1979 a causa di alcuni suoi versi ritenuti pericolosi dal regime albanese. In carcere, dove gli viene proibito di leggere e scrivere, continua a comporre poesie nella sua mente: «la poesia è la prostituta che mi ha denunciato e la santa che mi ha salvato».


Breve storia di una fuga

La cosa più difficile era ostentare normalità, non chiedere aiuto – in altre parole – e organizzare la fuga con lucidità. Pensò a Torino, presentava un vantaggio e uno svantaggio: il vantaggio era la sua posizione a ovest, così “tirata” verso la Francia. Lo svantaggio era la lontananza dal mare.