Non è gioco, è Kinky

«Il mondo e gli esseri umani sono troppo interessanti per aggrapparsi ai pregiudizi nella speranza che si possano trovare «verità assolute», che saranno pure rassicuranti ma anche non realistiche, in quanto dogmatiche». Valentina Quintano


Barbie the Icon

Al Complesso del Vittoriano trecentottanta barbie in mostra per raccontare una storia lunga cinquantasei anni. La Barbie da semplice bambola per giocare è diventata un’icona. Un mondo di plastica, di vestiti, di colore, da amare e osannare.


Illusioni colorate

Utopie elettriche è la mostra di Gulia & Karolina Lusikova che si tiene a Spazio Menexa dal 12 aprile al 6 maggio 2016 dove vengono proposti trattati e dimostrazioni scientifiche storiche che sono state provate o abbandonate, tutto inizia dal ritaglio della carta, proseguendo con la stampa con torchi antichi e la colorazione ad acquerello.






NO(W) REGRETS. Play with the past

Giocare con la tradizione si può. Le opere del Gruppo ULTRA reinterpretano i simboli e i miti delle culture passate senza rimpianto, ponendo l’attenzione sulla situazione attuale dell’arte e sulla società in cui essa si manifesta. È consentito scherzare con il passato, ma fate attenzione: è un gioco pericoloso.


Pietro Ruffo e Studio Kami, un incontro contemporaneo per Roma

Una conversazione con l’artista Pietro Ruffo e un’intervista agli architetti di Studio Kami, partendo dalla gigantesca scenografia creata per Valentino a Roma e arrivando all’arte contemporanea, all’architettura di nuova generazione e alle direzioni sostenibili o meno, verso cui tende la nostra città.


L’arte per una vita più sostenibile

Abbiamo incontrato Frank Martinangeli, giovane artista romano, che ha dedicato moltissime sue opere ai temi del riciclaggio, dell’urbanizzazione e della sostenibilità ambientale e ci ha confidato la sua convinzione più profonda: “Nel bene e nel male, tutto dipende dal genere umano”.