26/09/2022

Come risolvere la problematica dei denti storti: le mascherine dentali trasparenti

Come risolvere la problematica dei denti storti: le mascherine dentali trasparenti

I denti storti sono una delle tante problematiche che possono infliggere la dentatura e dare un grande disagio a chi soffre della problematica in questione. I denti storti sono infatti erroneamente visti come un sorriso non adeguato da un punto di vista estetico e per tale motivo tende a essere nascosto.
Vi sono differenti dispositivi volti a riallinearli, che però richiedono non solo molto tempo ma anche un certo quantitativo di stress da parte di chi li indossa, come i brackets (ossia le stelline metalliche) e i classici apparecchi con il filo.
Questi apparecchi consentono di riallineare i denti storti ma lo fanno in un prolungato periodo di tempo e possono anche provocare fastidio, in quanto compromettono non solo l‘estetica del sorriso ma anche il modo in cui si pulisce la bocca e il parlare.
Questi disagi purtroppo tendono a spingere le persone a evitare questi dispositivi, ma vi è un nuovo strumento costituito da una nuova tecnologia. Consiste in una mascherina dentale trasparente, la quale per l’appunto si vede difficilmente rispetto agli apparecchi classici e risulta decisamente più confortevole per persone di tutte le età.

Come funzionano e vantaggi delle mascherine dentali trasparenti

Le mascherine dentali trasparenti hanno un meccanismo di funzionamento molto semplice. In particolare, tale dispositivo consiste per l’appunto in un apparecchio del tutto trasparente e molto difficile da notare, il quale si rimuove con facilità rispetto agli apparecchi classici.
A seconda della propria terapia e della condizione dei propri denti si consiglia la sostituzione di questo strumento ortodontico almeno ogni dieci o quindici giorni, fino a quando si giunge al termine, quando i propri denti saranno nuovamente allineati.
Grazie alle visite è possibile determinare o meno i vantaggi dati da questo strumento, così da decidere se continuare la procedura di cura oppure utilizzare un’altra alternativa.
Un primo vantaggio che si può sottolineare delle mascherine dentali trasparenti è la possibilità di rimuoverle in autonomia, soprattutto se desidera mangiare anche al di fuori dei pasti o per lavarsi i denti.
Inoltre, essendo trasparenti, provocano molto meno disagio rispetto agli strumenti tradizionali: il loro materiale è studiato appositamente per aderire ai denti e non far notare la loro presenza.
Oltretutto non risultano affatto dolorose e il massimo che si può avvertire è il classico disagio all’inizio, quando si sta iniziando il percorso di terapia.
La loro riproduzione digitale in 3D e l’utilizzo dei software permette ancor più facilmente di sottolineare tutti i cambiamenti dei propri denti e in particolare gli spostamenti effettuati, così da vedere ogni singolo progresso.
Se si hanno delle problematiche ai denti in quanto storti e questi provocano un forte disagio nel corso della routine quotidiana, si consiglia di affidarsi a degli esperti nel settore, come i dentisti in Albania a Tirana presso il seguente link: https://www.biodent.al.

Consigli per l’utilizzo

Per poter ottenere dei risultati ancor più ottimali ed evitare quindi di affrontare una terapia più lunga con lo strumento in questione è anche possibile applicare determinati consigli, i quali sono ottimi anche per abituarsi al suo utilizzo.
In primo luogo è consigliabile indossare questa mascherina dentale fino alle 22 ore al giorno: infatti, quanto più la si indossa e meglio è per i propri denti. Si avranno infatti maggiori risultati e una volta abituati, non si sentirà neanche la presenza della mascherina.
Si consiglia inoltre di sopportare il classico disagio e fastidio iniziale che viene dato dalla mascherina, in quanto è stata appena indossato uno strumento mai avuto ai propri denti ed è normale che dia fastidio. Quest’ultimo ha una durata minima, pertanto si consiglia di sopportare fin quando non lo si sente più.