Home » La bellezza è sempre più bio: 3 motivi per scegliere cosmetici biologici

La bellezza è sempre più bio: 3 motivi per scegliere cosmetici biologici

La bellezza è sempre più bio: 3 motivi per scegliere cosmetici biologici

Per prendersi cura della pelle del viso, dei capelli e del proprio corpo, la tendenza dell’ultimo periodo è sempre più quella di affidarsi alla cosmetica naturale bio, volgendo lo sguardo a nuove iniziative di piccola imprenditoria nate direttamente sul web.

È il caso ad esempio delle linee lanciate dall’azienda di cosmetici bio Naturessere, una realtà creata dalle idee e dall’amore per il pianeta di una giovane estetista, che con il tempo ha appreso l’importanza di tecniche olistiche all’avanguardia e si è dedicata allo studio delle proprietà di alcuni elementi provenienti dai vegetali di uso comune, facendone una passione e poi un vero lavoro.

Partendo proprio da una produzione home made di sapone domestico o semplici detergenti, molte persone come lei hanno provato a sperimentare l’unione di ingredienti biologici, riuscendo a elaborare formule efficaci per ogni esigenza della famiglia e poi successivamente del cliente.
Lo scopo era fornire un buon cosmetico dall’effetto tutt’altro che blando, attenendosi a uno scrupoloso rispetto della natura e cercando di diffondere tale filosofia attraverso i risultati del proprio lavoro.

Perché non iniziare quindi a optare per l’utilizzo di creme biologiche italiane, di provenienza certificata e accuratamente verificata?

I motivi sono molteplici, ma i principali sono essenzialmente tre e tutti importanti per cominciare a mutare il proprio punto di vista e direzionarsi verso un’ottica più attenta alla salute del proprio organismo e all’impatto di ciò che utilizziamo sull’ambiente che ci circonda, per preservarlo a favore delle generazioni future.

La sicurezza di un cosmetico bio italiano rispetto a un concorrente industriale

L’universo della cosmetica biologica segue regole ben precise, che prevedono non solo l’utilizzo esclusivo di sostanze naturali per la cura di tutto il corpo, ma anche la totale assenza di parabeni, siliconi, petrolati o altri elementi nocivi che quotidianamente spalmiamo sulla nostra pelle senza nemmeno sapere i loro effetti, esponendola spesso a conseguenze dannose nel breve e lungo termine o fastidiose eruzioni cutanee, dovute all’impossibilità della pelle soffocata di respirare adeguatamente attraverso i pori.

Le formulazioni attentamente studiate da questa nuova frontiera dell’estetica, invece, si basano sulle proprietà della frutta e delle erbe, venendo ben tollerate da ogni tipo di epidermide, anche la più sensibile o soggetta ad allergie improvvise.

La maggiore presenza di vitamine e sali minerali è assicurata dal fatto che i componenti impiegati rimangono del tutto integri e non vengono trattati, così da mantenere inalterata la loro struttura e i benefici promessi, senza agire in modo chimico.

Generalmente il 95% del prodotto, infatti, contiene esclusivamente principi sani ed ecologici, privi dei conservanti che permettono alle lozioni industriali di durare per anni senza perdere la propria consistenza, almeno all’apparenza.

È chiaro che si tratta di espedienti che nel tempo rovinano la pelle, senza che coloro che acquistano cosmetici industriali se ne accorgano minimamente.
Bisognerebbe pertanto porre sempre grande attenzione a quanto scritto sulle etichette poste sulle lozioni, per evitare di venire a contatto con elementi che potrebbero risultare non benefici per l’intero organismo, se non tossici, come alcune delle proposte chimiche di largo consumo quotidiano.

È opportuno tenere presente, invece, che i trattamenti proposti dalle nuove realtà bio, come ad esempio la Purobio Cosmetics, sono sottoposti periodicamente a severi controlli, ricevendo certificazioni da enti come Cosmebio, Ecocert, USDA è molti altri ancora, che si occupano proprio di verificare la realtà di quanto viene dichiarato al cliente, che viene in tal modo tutelato rispetto a quello che crede di comprare e alla sua efficacia sul proprio corpo.

Il primo impatto con questo tipo di cosmetica può risultare inizialmente destabilizzante, in quanto i prodotti sono certamente meno aggressivi e la pelle potrebbe reagire mostrando finalmente la sua vera natura, prima soffocata da sostanze prevaricanti.

Lasciando agire i trattamenti nel tempo, però, questa inizierà a riequilibrarsi in modo sano e naturale, seguendo i propri ritmi e diventando sempre più radiosa e compatta, così come i capelli fluenti e lucenti.

Niente più test sugli animali

Un altro aspetto essenziale è quello della battaglia di tali aziende contro la sperimentazione cosmetica sugli animali vivi, che ogni giorno viene perpetrata da alcune delle maggiori industrie cosmetiche del pianeta, continuando con una modalità crudele che potrebbe essere evitata semplicemente ricorrendo a nuovi espedienti offerti dalla scienza.

Realtà come l’Ethical Grace, rivenditore online in ascesa sul mercato per la validità dei propri prodotti e la filosofia proposta, fanno dei propri cosmetici totalmente cruelty free un vero e proprio vanto, portando avanti con soddisfazione test compatibili con la natura e soprattutto con i suoi abitanti.

I prodotti commerciati vengono comunque attentamente provati prima di essere messi in vendita, garantendo tutti gli effetti pubblicizzati e lasciando molto soddisfatti gli acquirenti.
Per conoscere meglio questo marchio dalle idee innovative è possibile visitare il sito www. ethicalgrace.com.

L’attenzione all’impatto ambientale di tutta la produzione

Dalla formulazione alla spedizione, l’attenzione di brand come quelli appena citati è tutta rivolta a creare linee interamente biodegradabili, realizzate con elementi compostabili. Lo scopo è quello di non rilasciare nessuna sostanza chimica in natura che possa in qualche modo inquinare il pianeta in cui viviamo, in modo da garantire anche alle generazioni future di usufruire di un ambiente quanto più sano e salubre possibile. Pure i pochi conservanti inseriti nella crema, necessari per il suo mantenimento, sono biologici al 100% e facilmente riassorbibili nel ciclo naturale.

Anche l’aspetto del packaging rientra in questo ambito. Le confezioni realizzate, infatti, sono spesso molto gradevoli alla vista, colorate o personalizzate secondo il gusto del marchio, ma tutte perfettamente riciclabili o realizzate a loro volta con materiali di seconda mano.

Il consiglio è quello di valutare di cambiare totalmente la propria beauty routine quotidiana, iniziando a prendersi cura del proprio corpo attraverso le sostanze offerte dalla natura e rielaborate in modo efficace dalla cosmetica bio, così da preservare la salute delle pelle e combattere per la salvaguardia della natura, senza inquinare con sostanze chimiche il proprio organismo e l’ambiente circostante.