Home » Link building per attività locali: consigli pratici per ottimizzarle

Link building per attività locali: consigli pratici per ottimizzarle

Link building per attività locali consigli pratici per ottimizzarle

Nel mondo del web le strategie di marketing si affollano e si sovrappongono alla velocità della luce. Individuare quella che possa fare al caso nostro non è sempre un’operazione semplice. Tuttavia, è anche chiaro che l’informazione in rete non può essere ignorata al giorno d’oggi.

Esiste un sistema che se usato in maniera intelligente può dare ottime soddisfazioni: il link building. Lo scopo è quello di costruire un profilo backlink naturale, grazie alla link building, al fine di rendere il proprio dominio più visibile. In sostanza si tratta di accaparrarsi un importante fattore, che Google considera tra i più rilevanti, nello svolgere le ricerche. Come prima cosa però, bisognerà evitare di raccattare collegamenti di ogni genere mettendo tutto nel calderone. Quello che ci interessa di più è farci notare, sì, ma con professionalità ed autorevolezza.

Crea collegamenti di qualità e di prossimità

Innanzitutto è necessario creare un sito che sappia catturare l’attenzione. Quando cercheremo di proporre il nostro link, infatti, l’interlocutore dovrà avere interesse a leggerci, a verificare i contenuti e, solo se li troverà funzionali e professionali accetterà un’interazione.

E’ fondamentale lavorare bene su se stessi. Non meno importante è considerare l’aspetto della prossimità geografica in una link building di successo. Cerchiamo di attivarci in quest’ottica partecipando ad eventi e manifestazioni della nostra comunità di appartenenza. Cerchiamo di farlo indirizzando il nostro focus d’interesse su settori attinenti alla nostra professione.

Google cerca di dare risposte più pertinenti possibili ed anche raggiungibili nel minor tempo. Big G ha sviluppato negli anni tecniche sempre più sofisticate, con l’avvento dell’update Penguin ad esempio, è riuscito certamente ad arginare l’attività di spam. Si è di gran lunga perfezionata la funzione di machine learning, cioè la capacità di un computer di ricavare nuove conoscenze da quelle già presenti nel suo bagaglio. Oggi per entrare nelle grazie del più importante motore di ricerca è necessaria una formazione ed una competenza che spesso solo affermati consulenti web possono assicurare.

Un’altra buona mossa può essere il posizionamento all’interno del sito di pagine gialle: qui con pochi click possiamo avere il contatto diretto con il cliente, bypassando gli intermediari.

Le recensioni: croce e delizia di molti operatori commerciali

Almeno una volta nella vita ci è capitato di andare a consultare le recensioni prima di fare una scelta. Inutile negare che sempre più persone vengono influenzate da questa forma di opinione. Avendone ormai intuita l’importanza, se ne rende necessaria una gestione accurata. Anche in questo caso, dobbiamo fare della professionalità il nostro cavallo di battaglia, evitando la sopraffazione emotiva. Non facciamoci prendere da facili entusiasmi quando le recensioni risultano essere positive e, di contro, non sconfortarci o innervosirci davanti a quelle negative.

E’ importante rispondere: sui social media e sul proprio sito. Porterà via sicuramente del tempo, ma daremo il chiaro messaggio di esserci, di volerci migliorare, di considerare tutti i nostri clienti e di poterci educatamente difendere dalle critiche dei denigratori seriali.

Dunque, unendo alle link building un’accurata gestione delle recensioni, possiamo dare un impulso positivo alla nostra attività, ricordando sempre che queste sono operazioni complementari. Certamente ci aiutano ad avere maggiore visibilità ed una migliore considerazione nel web (il che non è poco), ma non dobbiamo considerarle miracolose. Rimane alla base un discorso di professionalità e competenza in quello che si fa, sia che si offra un servizio, sia che si venda un prodotto.