Innamoratissime dipendenze - parte 4

Anche i Segni d'Acqua cadono nella trappola dei rapporti malati. Fiumi di lacrime per il Cancro e per il Pesci - il primo inscena la parte della vittima, il secondo è governato da un egoistico opportunismo - e mania del controllo per il teatrale Scorpione

Ed eccoci giunti al quarto ed ultimo articolo dedicato alle dipendenze amorose. Argomento serissimo su cui c'è ben poco da ridere. Vi confesso di aver fatto fatica ad inserire qui è là un pizzico di leggerezza. Purtroppo scherzare sulla faccenda rischia di ridimensionarne cause e conseguenze.

Dipendere da un rapporto malato non solo è rivelatore di problematiche interiori, ma condiziona (e talvolta devasta) anche le vite altrui. Parlando di amori malati infatti siamo sempre concentrati sull'innamorato, come aiutarlo, come convincerlo, come illuminargli un angolino di cervello. Ma quando ci sono figli di mezzo? È questo un aspetto della vicenda che va sottolineato. Dipendi pure dalla tua “droga” sentimentale, puoi distruggere la tua di vita, ma non puoi trascinare gli altri. Invece lo fanno, e in tanti! È inutile che ci giriamo intorno, una relazione malata ha sempre conseguenze malate, più o meno visibili, ma sempre gravi.

Segni d'Acqua

Amore? Ma quale amore! Quando qualcuno è dentro una di queste storie e pronuncia la frase «non posso vivere senza di lui (o senza di lei)» è allora che dovrebbe suonare il campanello d'allarme. Invece di questa frase ne abbiamo fatto un romantico cliché. Mentre la vittima, perdonatemi, perde di innocenza diventando pericolosa quanto il carnefice. Soprattutto per i figli. Dopo aver parlato dei Segni di Terra, Fuoco e Aria, siamo arrivati a quelli d'Acqua.

Cancro

Incontrastato re dell'incapacità di troncare un rapporto insano è il Cancro. Certi esponenti del segno, in nome di esistenzialismi e di emozioni che soltanto loro pare abbiano mai provato nell'universo, sono in grado di mandare avanti per anni rapporti logori e infelici. Il Cancro non sa lasciare, è questa per lo più la scusa accampata. Verissimo, quando il gioco gli fa comodo però. Viceversa, uh come il Cancro molla quando la relazione lo spinge verso un mondo adulto e autonomo! Molla eccome! Farà in modo che sia l'altro a lasciare e scappa via. Invece il Cancro affetto da dipendenza amorosa non molla mai. Il movente è lo stesso: non crescere.

Ma dietro il vittimismo cancerino si cela una spiccata tendenza al comando, languida, passiva e sentimentale, esperta nell'arte manipolatoria, e così tanto più il terribile partner costringerà il Cancro ad una vita infantile, più il carnefice sarà adorato dalla vittima! Quante lacrime e quante scene da parte del Cancro, semisvenuto per il dolore di un'ennesima lite. Poverino... Mai come nel caso di questo segno ritroviamo la voglia insana di perpetrare all'infinito drammoni edipici, dove il Cancro può recitare il ruolo del figlio incompreso. Per restare figlio! Spiegare questo ad un persona che soffre non è semplice, ci vogliono terapeuti, non certa la rubrichetta della posta del cuore. Sempre che la persona lo voglia spiegato.

Pesci

Altro esperto del giustificare tutto con la parola Amore è il Pesci. Anche qui dietro tanto sentimentalismo si cela un egoistico opportunismo con la lucida volontà di non smontare un rapporto terribile, perché fa comodo. Fiumi di lacrime anche per i Pesci, ma rispetto al Cancro qui l'atmosfera si fa più tossica e gli sbalzi di umore ancora più estremi. Dalle lacrime accorate, alle risate più luminose. Equilibrio? Cos'è? Un roba aliena? L'equilibrio implica una scelta ed il Pesci non sceglie.

Tutta l'energia è proiettata per truccare di irreale sentimento la persona amata. È forse presuntuoso da parte mia, ma potrei affermare che a certi esponenti del segno non interessa assolutamente la vera identità del partner, non ne conoscono affatto le peculiarità caratteriali, perché quel che serve è solo un manichino, inconcludente quanto basta, che indossi gli abiti immaginati dal Pesci. Lo scollamento dalla realtà da parte di questo segno è infatti drammatico. Visionario e geniale in certi casi, delirante, cieco ed inutile in altri.

Come per il Cancro non è semplice far comprendere ad un Pesci che dietro la frase «io amo» si celano spesso infinite personali magagne. D'altronde sono i due segni che incarnano in tutto e per tutto i luoghi comuni dell'innamoramento. «Amo quella persona, non so come, non so perché, ma la amo!». Perché stai male, ecco perché la ami. Giustificare e perdonare tutto in nome dell'amore è un buonismo dai frutti amari se non letali.

Scorpione

Di stampo tanto adolescenziale! Un caso a parte fra i Segni d'Acqua è lo Scorpione. Non ritroviamo lacrime e languidi struggimenti, né orpelli esistenziali per recitare il ruolo della vittima, semmai l'esatto contrario. Lo Scorpione adora la parte del carnefice e difatti quante coppie Scorpione-Cancro oppure Scorpione-Pesci! Ma come può allora il carnefice dello Zodiaco impantanarsi in una dipendenza amorosa? Semplice, per distruttività appunto.

Lo Scorpione è in assoluto il segno più autodistruttivo dello Zodiaco, con una vocazione al controllo pari a quella di un Capricorno, ma con la passionalità di un segno di Fuoco (difatti è governato anche da Marte). Siamo pertanto dinanzi ad un mix esplosivo, che se non brilla in nome della vita, danzerà con la morte. D'altronde Eros e Thanatos sono gli elementi del dna scorpionesco. Il tipo Scorpione che dipenderà dal partner lo farà allora in modo sotterraneo, sembrerà lui il carnefice, ma in realtà avrà trovato una vittima talmente furba da manipolarlo a dovere. Sono amori drammatici. Tanto più teatrali perché lo Scorpione ama una sofisticata, drammaticissima, teatralità.

Tuttavia vorrei sottolineare ancora la necessità dello Scorpione di controllare il partner. È lì che la dipendenza trova terreno fertile per attecchire e crescere rigogliosa. Se a ciò aggiungiamo la predisposizione di questo segno per tresche sotterranee e amori proibiti, ecco servita la formula per vedere collassare il potente Scorpione sotto il suo steso peso. Incatenato e schiacciato proprio da quelle caratteristiche che lo rendono un amante straordinario. La famigerata vendicatività? Lo Scorpione, tutti gli Scorpioni, posseggono una memoria emotiva indelebile. E alla fine si vendicano sempre, ma in questo caso, a ben guardare, si vendicano di se stessi. Punendosi delle proprie presunte inadeguatezze.

In questi quattro articoli ho tratteggiato in modo assai generico, forse troppo, le caratteristiche con cui i dodici personaggi dello Zodiaco mettono in scena la loro distruttiva commedia dell'arte amorosa. Tornerò sull'argomento. Adesso però è bene respirare un'aria più allegra, resto convinto che in amore il "malato" finisce per affossare il "sano". Pertanto da lunedì prossima comincerà a ventilare un venticello frizzante foriero di novità. Freccette assai particolari covano nella faretra di questa strana rubrica. È bene sempre ricordare, e qui l'Astrologia non c'entra un bel niente, che l'Amore - lo ripeto spesso - implica certo difficoltà e sacrifici. Ma un sentimento che avvelena la vita è tutto fuorché amore.

ARTICOLI CORRELATI

avatar

Nasce a Palermo nel 1976 dove si laurea in Lettere. 

Attore e autore sia televisivo (Zelig, Zelig Off, Stiamo tutti bene, Tintoria, Maurizio Costanzo Show, ed altri programmiche teatrale. Fra le commedie più fortunate: La famiglia Lo Cicero, Un problema alla volta, Serata omicidio, The Wedding planner.

 Autore del libro Io Vergine, tu Pesci? edito nel 2016 da Salani Editore

Roma Italia lab srl

Autorizzazione Tribunale di Roma n.60 del 23 marzo 2017

Sede legale: Via Festo Avieno 59, 00136

Sede operativa: Viale Castro Pretorio 25, 00185

Tel. 06 85352463

P.I. e C.F. 11448611001

Direttore Responsabile: Caterina Grignani

Redazione: Simona Pandolfi & Allegra Mondello

newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione