Genitori/Figli e la visione dell'Eros: i segni di Acqua e i segni di Aria - II parte

Il mestiere di genitori è sempre il più difficile. I segni di Acqua sono ipersensibili ma non per questo più attenti ai bisogni dei figli, come l'egocentrico Cancro, il melodrammatico Pesci o il maniaco del controllo Scorpione; nei segni di Aria la libertà è di casa, ma attenzione potrebbe essere solo un venticello apparente

Ed eccoci giunti alla seconda parte del nostro "freudiano" viaggio nell'universo genitoriale, osservato attraverso i profili caratteriali indicati dallo Zodiaco. Come nella prima parte, cercherò di evidenziare quanto un determinato imprinting zodiacale del genitore può condizionare la sfera affettiva del figlio e quindi, in senso ampio e psicanalitico, la sua sfera erotica. Sembrano concetti astratti e paroloni, lo so, eppure non c'è bisogno di scomodare Freud, che per altro, a differenza di Jung, non gradiva affatto l'astrologia, per intuire quanto il carattere dei nostri genitori ed il loro conseguente linguaggio affettivo abbiamo inevitabilmente inficiato, nel bene e nel male, il nostro modo di amare. Lì risiede infatti una parte significativa di ciò che abbiamo affettivamente cercato, sperato, elemosinato, trovato o perso. E se il lieto fine è sempre gradito, è più utile indagare nel senso opposto. Pertanto anche stavolta la freccetta punterà sugli errori che ogni segno-genitore, a volte senza volerlo, rischia di compiere nei confronti dei figli. Dato che il tono si fa serio, ricordo che per ovvie necessità la generalizzazione del profilo caratteriale di ogni segno è sempre estremamente generica e bisogna sempre valutare quanto quel segno è presente nell'intera mappa astrale (a volte cova sotto!).

Segni di Acqua

I segni di Acqua, Cancro, Scorpione e Pesci, sono quelli più predisposti per sensibilità e recettività ai bisogni affettivi del bambino. Detta così sembra facile e l'equazione segno d'Acqua = genitore sensibile parrebbe una felice e logica conseguenza. Ma lo Zodiaco prevede una dialettica interna per ogni segno, altrimenti tutto sarebbe troppo facile e la nostra identità scontata.

Cancro

Il Cancro ad esempio, rinomato per la sua ipersensibilità ed il relativo corredo di modi dolci e carezzevoli, rivela invece nella vita di ogni giorno una spietatezza insospettata ed insospettabile. Molti soggetti Cancro, fra una lacrima di commozione e un sospiro di malinconia, impongono infatti la loro volontà con egocentrismo emotivo senza paragoni, disconoscendo o ignorando del tutto i bisogni dell'altro. Nei confronti dei figli la cosa si fa ancora più complessa, perché ogni Cancro che si rispetti non vuole recidere il proprio cordone ombelicale. Il Cancro pretende, con modalità contorte e abilmente camuffate, di rimanere lui figlio a vita. Idolatrando o demonizzando la propria madre. Va da sé che il genitore Cancro potrebbe vedere il proprio di figlio - e purtroppo accade spesso - come la più terribile evidenza del fatto che l'eterno pargolo incompreso adesso è diventato genitore. E mentre l'uomo Cancro, sempre senza esagerare nelle generalizzazioni, tende a ricoprire il ruolo di "mammo" con una dolcezza che risulta comunque fertile, dalle esponenti femminili del segno giungono invece le sorprese più agghiaccianti. La dolci mammine Cancro sono infatti fra le più depresse post parto e non di rado coi primi figli manifestano un distacco gelido. Edipo allo stato puro!

Pesci

I Pesci di contro, meno mammoni ma altrettanto melodrammatici, rischiano di nevrotizzare i figli in nome di assurdi sentimentalismi. Nel segno dei Pesci si annoverano difatti numerosi tossici dell'amore, di quelli che mai rompono con un partner nefasto e utilizzano i figli come collante emotivo per rapporti impossibili. In più certi Pesciolini vivono come avvolti da una coltre di fumo, tanto fitto quanto inconcludente, e proprio col fumo dei loro sentimenti cercano di depistare e confondere gli altri. In primis i figli. Sembrano discorsi assurdi e decisamente poco amorevoli, purtroppo sappiamo bene che - astrologia e psicologia a parte - la vita è fatta proprio di queste assurde cose.

Scorpione

Il terribile e demonizzato Scorpione è invece il meno passivo e appiccicoso fra i segni di Acqua. Qui il problema può insorgere dalla tendenza al comando e al controllo propri di questo segno. Un imperativo secco, silenzioso, raggelante. E non si discute. Si va ben oltre il senso della disciplina, per uno Scorpione nemmeno poi così importante da un punto di vista formale. Lo Scorpione guarda a ciò che si agita sotto, guarda il sommerso e lì tende a imporre la sua leadership. Va da sé che soggetti simili si accompagnano spesso a partner affascinati da questo modo di fare, i quali mai metteranno davvero in discussione l'operato dello Scoprione. La coppia Cancro/Scorpione ad esempio è un classico dello Zodiaco... Bisognerebbe chiedere ai figli di una coppia simile in quale mare d'amore hanno rischiato di naufragare.

Segni di Aria

Tutt'altra musica suona invece con i segni di Aria. Qui la libertà è di casa; una casa in cui porte e finestre vengono spalancate al venticello della vita. In teoria.

Gemelli

In pratica il genitore Gemelli, mattatore in società, fra le mura domestiche può risultare ombroso e distaccato. La leggerezza, tipica del segno, potrebbe degenerare in una superficiale disattenzione nei confronti dei figli, i cui problemi vengono pertanto ignorati o minimizzati. La parte più introspettiva del carattere dell'altro tende quindi ad essere del tutto elusa, se non disconosciuta. La vita è un gioco per il Gemelli e come tale va vissuta, peccato che la realtà non è sempre così. Se a ciò aggiungete la tendenza di certi Gemelli ad eludere le responsabilità, la frittata è fatta.

Bilancia

La Bilancia invece è come un uovo di Pasqua ben confezionato: carta elegante, fiocchi, nastri, fiorellini e luccichii. E dentro la sorpresa: una severità sconvolgente! I figli di una Bilancia possono ritrovarsi davanti un genitore tanto colorato e leggiadro, quanto rigoroso. Un connubio fertile se ben equilibrato, ma la Bilancia, tanto decantata qua e là per le sue doti diplomatiche, è anche regina di sbalzi umorali. In più questo segno, in nome della libertà, ha la mania della condivisione, tanta condivisione, troppa condivisione! Un aspetto interessante del genitore Bilancia è poi la sua visione estetica della vita che, a seconda dei casi, può condizionare non poco l'immaginario dei figli, fraintendendo il concetto di brutto come inconcepibile o innaturale. Questi figli potrebbero dover quindi imparare da soli che la bellezza sta soltanto negli occhi di guarda. E in amore non è cosa da poco!

Acquario

Infine l'Acquario: fra viaggi, libri e passione per altre culture, questo tipo di genitore può risultare decisamente distante. Alcuni esponenti del segno sono fissati con un concetto di educazione olistica, dove il bambino deve imparare a rispettare gli altri, tre lingue, le diversità ed ogni tipo di libertà. Splendide parole, peccato che fra questi genitori ritroviamo poi quei soggetti che mai sposteranno la lezione di yoga per una qualche necessità familiare. Inoltre, del tutto opposta alla logica dei segni di Acqua, qui le emozioni forti atterriscono. L'Acquario va in cortocircuito dinanzi a scossoni emotivi. I figli potrebbero non comprendere questo modo di fare ed un linguaggio, tanto liberale, quanto talvolta anaffettivo.

Insomma attraverso gli "sciocchi" spunti zodiacali possiamo interrogarci cosa rischiamo di sbagliare nel difficile mestiere di genitori e, da figli, comprendere meglio certi modi di fare di padri e madri forse non poi così colpevoli, ma semplicemente molto diversi da noi. Scrivetemi, anzi scrivetevi, qui ormai le vostre lettere sono interconnesse. Le vostre storie sono ciò che rende tangibile e concreto parole che altrimenti rimangono inevitabilmente astratte. Fare centro è del tutto secondario, fin'ora le freccette più interessanti sono quelle andate lontano dal bersaglio.

ARTICOLI CORRELATI

avatar

Nasce a Palermo nel 1976 dove si laurea in Lettere. 

Attore e autore sia televisivo (Zelig, Zelig Off, Stiamo tutti bene, Tintoria, Maurizio Costanzo Show, ed altri programmiche teatrale. Fra le commedie più fortunate: La famiglia Lo Cicero, Un problema alla volta, Serata omicidio, The Wedding planner.

 Autore del libro Io Vergine, tu Pesci? edito nel 2016 da Salani Editore

Roma Italia lab srl

Autorizzazione Tribunale di Roma n.60 del 23 marzo 2017

Sede legale: Via Festo Avieno 59, 00136

Sede operativa: Viale Castro Pretorio 25, 00185

Tel. 06 85352463

P.I. e C.F. 11448611001

Direttore Responsabile: Caterina Grignani

Redazione: Simona Pandolfi & Allegra Mondello

newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione