Ecco i nuovi bari, la street art che fa satira

Berlusconi, Di Maio e Salvini giocano a carte come nel famoso quadro «I bari» di Caravaggio. Con il mural di Sirante la strada ritorna protagonista della satira politica

Stanotte è apparsa una nuova «pasquinata» nel centro di Roma a firma di uno street artist: Sirante. Dopo le polemiche sui murales di TvBoy, che ritraevano il bacio appassionato tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini e una sorridente Giorgia Meloni nelle vesti di una moderna Madonna con in braccio un bambino africano, l'arte di strada torna protagonista assoluta di una satira politica efficace e graffiante.

sirante street art

Foto Facebook Murales Roma

Come ne «I bari» di Caravaggio

Questa mattina a Roma, su un muro in via Lucchesi davanti alla sede dell'Agenzia Ansa, a due passi dal palazzo del Quirinale, è apparso il mural che si ispira al celebre quadro I bari di Caravaggio. Attori protagonisti sono Luigi Di Maio, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi intenti a giocare a carte in abiti seicenteschi.

L'opera è circondata da una larga cornice dorata in polistirolo attaccata al muro e a destra è presente un cartellino in semplice carta bianca, anch'esso incollato sul muro, con indicati titolo, data, tecnica e descrizione come se si trattasse di un'opera esposta in museo. E se la strada fosse un nuovo e più autentico museo all'aperto dove i messaggi sono maggiormente diretti e soprattutto visibili a tutti? La street art ha dimostrato che spesso è proprio così.

Caravaggio, I bari, 1594

Metafora di una truffa

La descrizione sul cartellino rivela l'interpretazione dell'artista:

Sirante prende spunto da una celebre opera del suo maestro. Il quadro rappresenta una truffa. Un anziano 'ingenuo' sta giocando a carte con un suo oppositore il quale in complotto con un suo avversario trucca il gioco della politica. Questa scena, così teatrale, descrittiva e realistica contiene un monito morale, una condanna del malcostume, in particolare delle strategie dei politici.

 Ironico e incisivo l'intervento dell'artista, ma chi può biasimarlo? Forse proprio ora che molti hanno il sentore che la politica sia diventata un gioco di potere per pochi l'artista ha il compito di far sentire la sua voce attraverso i propri mezzi. 

ARTICOLI CORRELATI

avatar

La redazione di Roma Italia Lab si trova in via dei Marsi 22, è ufficialmente aperta tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 17.00, ufficiosamente h24. Per qualsiasi informazione, comunicati, richieste di collaborazione, scriveteci all'indirizzo: redazione@romaitalialab.it

Roma Italia lab srl

Autorizzazione Tribunale di Roma n.60 del 23 marzo 2017

Sede legale: Via Festo Avieno 59, 00136

Sede operativa: Viale Castro Pretorio 25, 00185

Tel. 06 85352463

P.I. e C.F. 11448611001

Direttore Responsabile: Caterina Grignani

Redazione: Simona Pandolfi & Allegra Mondello

newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione