Home » Quale asciugatrice scegliere? Ecco una guida completa!

Quale asciugatrice scegliere? Ecco una guida completa!

Quale asciugatrice scegliere? Ecco una guida completa!

Il progresso e l’avanzamento tecnologico hanno permesso di creare prodotti sempre più innovativi capaci di ridurre il nostro impegno nello svolgere azioni quotidiane: è il caso dell’asciugatrice che ci permette di ottenere panni asciutti in poco tempo senza dover attende una giornata di sole oppure che la brezza primaverile asciughi le lenzuola. Al giorno d’oggi infatti è sufficiente trasferire gli indumenti dalla lavatrice all’asciugatrice e nel giro di 1 ora i capi sono asciutti.

L’industria comunque ha saputo stare al passo con i tempi: si è passati da asciugartici degli anni ’50 che asciugavano anche a sessanta gradi, a quelle moderne alle quali trentacinque massimo quaranta gradi sono sufficienti. Nella scelta di questo elettrodomestico è necessario tenere a mente alcune caratteristiche tecniche essenziali, che non possono essere assolutamente trascurate; esse sono:

  1. Capacità di carico;
  2. Tecnologia usata per l’asciugatura e di gestione dei vari programmi
  3. Efficienza energetica

Vediamoli ora più nel dettaglio.

 

Come individuare la corretta capacità di carico dell’asciugatrice?

La scelta della capacità di carico è stata per molto tempo oggetto di controversie: le prime asciugartici infatti richiedevano una capacità maggiore anche di 2 o 3 chili rispetto a quella della lavatrice. La motivazione che vi era dietro questa scelta era da ricercarsi nelle tecnologie usate in passato. Tempi addietro infatti il bucato veniva asciugato per riscaldamento diretto: esso veniva infatti investito da un getto di aria molto calda che ( per ovvie ragioni) lo asciugava. Questa tecnologia tuttavia per funzionare correttamente necessitava che la biancheria avesse un notevole spazio all’interno del cestello; questa prerogativa era ottenibile solamente a condizione di una capacità maggiore dell’apparecchio.

Oggi non è più cosi , le asciugartici hanno particolari tecnologie ( come vedremo in seguito a pompa di calore) che permettono di avere una capacità di carico EFFETTIVA pressoché uguale a quella della lavatrice. Un altro fattore da tenere in considerazione ovviamente è il numero dei componenti della famiglia e frequenza d’uso: per quattro persone con una frequenza d’uso media si consigliano 8-9kg.

 

Quale tecnologia di asciugatura preferire e quali programmi è consigliabile che abbia?

Come anticipato in precedenza le asciugartici erano dotate di una tecnologia di asciugatura molto rudimentale: non erano disponibili infatti sensori di temperatura e di umidità ( come avviene per gli apparecchi moderni). La gestione del ciclo infatti era affidata unicamente ad un timer che ne gestiva la durata. Ad oggi invece le asciugartici moderne sono in grado non solo di rivelare la temperatura effettiva della biancheria ( eh si riescono a rilevare altre a quella della camera di asciugatura e del cestello anche quella del bucato) ma anche la percentuale di umidità presente in essa: questo permette di tarare in modo molto accurato in ciclo di asciugatura.

I prodotti più recenti inoltre abbinano a questa tecnologia anche una gestione computerizzata delle rotazioni del cesto in modo da garantire una gestione molto più precisa delle sue rotazioni. Un altro plus inoltre è quello di avere una fase ANTIPIEGA con immissione di VAPORE: questa tecnologia permette all’apparecchio di prevenire la formazione di pieghe sulle camicie ad esempio; e , unita ad serie continua di rotazioni anche alla fine del ciclo sino al momento del previo, ne rende praticamente impossibile la formazione.

 

Come valutare l’efficienza energetica effettiva del prodotto?

L’efficienza energetica finale del prodotto dipende dalla tecnologia usta per l’asciugatura. Solitamente la POMPA DI CALORE è quella più performante e che permette un trattamento molto DELICATO della biancheria: il suo funzionamento infatti avviene a temperature molto più basse in quanto si basa unicamente sul un processo fisico di estrazione dell’umidità. In generale comunque la scelta dovrebbe ricadere sulla A tripla +( A+++) .

 

Quale modello scegliere allora?

Ecco dunque la classifica delle migliori asciugatrici disponibili sul mercato fra le quali potrete scegliere:
 

  1. Asciugatrice Beko DRX722W: Questo modello oltre essere particolarmente performante è il migliore forse come rapporto qualità prezzo.
  2. Asciugatrice Smeg DHT81EIT: Asciugatrice a POMPA DI CALORE, molto efficiente e con una capacità di carico: arriva infatti sino a 8kg.
  3. Asciugatrice Miele Miele TSB 143 WP: La migliore qualità, tecnologia, ed efficienza energetica sul mercato: una garanzia.
  4. Asciugatrice Electrolux PerfectCare 800: Asciugatrice economica con una tecnologia sviluppata per la cura dei capi delicati.

In conclusione, speriamo di avervi aiutato a scegliere con coscienza questo elettrodomestico per esserne soddisfatti!