Terra, la guardo da lontano pur rimanendogli vicino

Una storia senza un luogo e senza un tempo: la terra della felicità che l'uomo cerca mettendosi in viaggio, reale o immaginato che sia

«Terra! Terra!» gridò dopo tanta navigazione verso l’ignoto. Scendendo sulla terraferma si buttò in ginocchio per baciarla, per spalmarsela in faccia asciugando le lacrime della disperazione che partiva da lontano, dalla “sua terra” e lo portava fin qui. Di colpo si ritrovò coi “piedi per terra”, lontano dai sogni che a volte rischiaravano sonni inquieti.

 

 

Un uomo con la tuta bianca e la mascherina sul volto lo prese per il braccio e lo condusse in una nuova “terra di mezzo”, l’ennesimo limbo in attesa della tanto agognata “terra promessa”. Intorno a lui trovò solo “terra bruciata”, non tanto dal sole cocente che pure faceva la sua parte, ma dalla mancanza di qualsiasi opportunità per rifarsi una vita differente da quella lasciata alle spalle.

 

 

La terra che gli apparteneva da generazioni gli era stata portata via dall’ultima guerra che non lo riguardava, a cui non aveva voluto partecipare nonostante degli uomini “terra terra” fecero di tutto per arruolarlo. Quando il sole si celò sotto terra, immaginò che solo vedendola da altri pianeti tutto sarebbe rimasto uguale a milioni di anni fa: una sfera blu e bianca con lo sfondo nero di cui non si distinguono confini e differenze.

 

 

Terrestri, esseri umani, persone differenti, ma simili tra loro, lo accolsero nelle loro terre e con le mani lo sollevarono da terra in un abbraccio amorevole che nessuno avrebbe potuto dissolvere. Solo allora decise che il suo viaggio era al termine e che finalmente avrebbe potuto sorridere in pace alla nostra madre terra.

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

avatar

Pietro Maiozzi, writer dagli anni '90 con la tag BOL, ha dipinto in strada su muri e treni. Le sue opere sono pubblicate in riviste underground e cataloghi internazionali. Colleziona tutto ciò che riguarda la vecchia scuola del writing e le prime produzioni della street art. È amministratore su Facebook della pagina WritingMagazinePDF e del gruppo Cacciatori di Street Art.

Roma Italia lab srl

Autorizzazione Tribunale di Roma n.60 del 23 marzo 2017

Sede legale: Via Festo Avieno 59, 00136

Sede operativa: Viale Castro Pretorio 25, 00185

Tel. 06 85352463

P.I. e C.F. 11448611001

Direttore Responsabile: Caterina Grignani

Redazione: Simona Pandolfi & Allegra Mondello

newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione