16/08/2022

Viaggio in Vietnam, Laos e Cambogia: le città da visitare

Viaggio in Vietnam, Laos e Cambogia: le città da visitare

Il Sud-est asiatico rappresenta una meta ambita da diversi tipi di viaggiatori e il Vietnam, il Laos e la Cambogia sono fra i Paesi più visitati. Ricchi di storia, cultura e di una tradizione e spiritualità molto diverse da quella occidentale, ognuno di questi Paesi regala emozioni indimenticabili. Per questo sono delle mete ambite e ogni anno migliaia di backpacker da tutto il mondo organizzano un tour in queste località. A partire dalle grandi città fino alle aree più remote. Per un viaggio indimenticabile servono tenacia, determinazione e organizzazione in diversi aspetti.

In primis quello di avere una copertuna sanitaria per ogni evenienza, argomento trattato dai più importanti blog di viaggi, considerando che molti di questi aiutano anche i viaggiatori a risparmiare. Come nel caso di Travellairs, che ha una pagina con dei codici sconto di Axa Assistance del 15% unica nel suo genere, creata per i viaggiatori e adatta a chi vuole risparmiare dove possibile sul proprio viaggio. Adesso è arrivato il momento di partire e capire quali sono le mete che non possono assolutamente mancare nel tuo itinerario tra Vietnam, Laos e Cambogia.

Ho Chi Min City (Saigon), Vietnam

La maggior parte dei viaggiatori che arriva in Vietnam comincia la sua avventura da questa città. Un tempo conosciuta con il nome di Saigon, oggi Ho Chi Min City è una città in costante movimento, con un traffico accelerato e tantissime opportunità di esplorazione e divertimento. Da visitare le numerose pagode, nei pressi delle quali si trovano ristoranti in stile occidentale, oppure è possibile perdersi a Pham Ngu Lao Street, purché il caos non ti faccia impressione. Chi vuole fare le ore piccole bevendo e divertendosi può mescolarsi ai locali a Bui Vien che, al calar del sole, diventa il centro della movida della città. Da non perdere la Cattedrale di Notre Dame, chiaro esempio delle influenze francesi che ancora si trovano in città.

Hanoi, Vietnam

Capitale del Paese, Hanoi – città che ha cambiato il proprio nome tante volte nel corso degli anni – sta diventando sempre di più una meta ambita per chi cerca attrazioni turistiche. L’idea vincente è quella di optare per i cyclo, che sono un po’ come dei taxi ma con i pedali, per spostarsi fra le strade della città e diventare parte attività della sua frenesia. Da visitare il tempio Den Ngoc Son, ubicato su una piccola isola al centro di un lago, il Mausoleo di Ho Chi Min, necessario per comprendere meglio la storia del Paese, e Tran Quoc, la pagoda più antica.

Vientiane, Laos

La capitale del Paese si differenzia dalla maggior parte delle città asiatiche, dove la vita è estremamente frenetica e il traffico caotico. Il motto di Vientiane è “andare senza fretta”. Il fiume Mekong scorre davanti alla città e offre dei bellissimi tramonti, che sembrano ben sposarsi  con il suddetto motto. Una città che sembra più che altro un grosso paese, con le strade nelle quali i ristoranti si mescolano alle attività commerciali e dove perdersi è sin troppo facile (ma non così spiacevole). Un paio di giorni sono generalmente sufficienti per visitare la città, perché qui non ci sono grandi attrattive, tuttavia il suo fascino obbliga ogni viaggiatore a trascorrervi almeno un giorno o due, fosse anche solo per la sua ambizione nel voler promuovere uno stile di vita meno frenetico.

Luang Prabang, Laos

Lung Prabang non è una città di grandi dimensioni ma, nonostante questo, la maggior parte dei viaggiatori vi trascorre facilmente un paio di settimane e, chi non può farlo, desidererebbe avere tutto quel tempo a disposizione. Ubicata non troppo lontano dalla Thailandia, Luang Prabang è una tappa obbligata per chi vuole andare alla scoperta del nord del Paese, località che è stata riproposta anche in questo video speciale del Corriere. Da visitare obbligatoriamente il Palazzo Reale, l’UXO Laos Information Center che permette di capire meglio tutto ciò che il Paese ha dovuto affrontare durante la guerra d’Indocina e di conoscere gli ordigni che ancora oggi mietono molte vittime e il meraviglioso complesso di edifici Wat Xien Thong.

Phnom Penh, Cambogia

La capitale della Cambogia si presenta come una città caotica e frenetica, ma offre molti luoghi turistici di vario genere, che possono interessare ogni tipo di viaggiatore. Sicuramente vale la pena visitare il Palazzo Reale, il Wat Phnom, un luogo decisamente affascinante nonché simbolo religioso, il Mercato Vecchio dov’è possibile perdersi fra suoni, odori e colori, il Museo Nazionale e il fiume Mekong. Da visitare anche il Museo del Genocidio di Tuol Sleng e il campo di sterminio di Choeung Ek, importanti testimonianze del genocidio perpetrato dai Khmer Rossi.

Siem Reap, Cambogia

Tutti i visitatori arrivano a Siem Reap per esplorare Angkor Wat, il monumento religioso più grande del mondo, ma c’è molto altro da vedere in città. Gli appassionati di templi possono esplorare anche quelli meno conosciuti come Banteay Srey. Imperdibile anche una visita ai villaggi galleggianti, una serata passata fra le luci, i ristoranti e il caos della celebre Pub Street, o vivere un’esperienza adrenalinica con l’unico tour di zipline presente in Cambogia.