Home » Orientarsi nell’acquisto di una lavastoviglie

Orientarsi nell’acquisto di una lavastoviglie

Orientarsi nell'acquisto di una lavastoviglie

I tempi sono cambiati e la famiglia moderna ha esigenze di risparmio di tempo nelle operazioni di pulizia e lavaggio di pentole, stoviglie, piatti e bicchieri. Come orientarsi nella scelta di una lavastoviglie?

Il primo discrimine: da incasso o a libera installazione

Lo abbiamo anticipato nell’introduzione: i tempi sono definitivamente mutati e la società di oggi prevede quasi sempre la necessità di avere un’occupazione in entrambi i partner. Se in passato, la società esistente sino alla fine degli anni ’80, prevedeva l’uomo come fonte di reddito e la donna come supporto organizzativo di casa e famiglia, comprendendo quindi anche le mansioni di preparazione del cibo e del lavaggio quotidiano di pentole, piatti, bicchieri, posate, oggi entrambi i partner, ma ciò vale anche in situazioni di nuclei ridotti, come le persone single, hanno a necessità di avere maggior tempo di vita a disposizione.

Sappiamo tutti quanti, ciò è noto, che la preparazione del cibo spesso richiede tempi lunghi e pulizie ancora più accurate: ricette come spezzatini, arrosti, fritti, torte, pizze, focacce, prevedono tegami e teglie che saranno tenaci durante la pulizia e lo stesso vale anche per i piatti nei quali le pietanze saranno servite.

Lunghe preparazioni e doppi tempi di pulizia, un contrasto palese con le necessità di libertà richiesta dalla società moderna. La lavastoviglie è l’elettrodomestico ideale per risolvere con efficacia i problemi relativi alla pulizia delle stoviglie e la ricerca tecnologica oggi ci concede un range di modelli ampio e accessibile a tutte le tasche.

Il primo fattore di discrimine all’acquisto è relativo a due filoni primari di modelli: le lavastoviglie ad incasso per cucine componibili e quelle a libera installazione, cioè non comprese in un arredamento di mobili componibili in cucina.
Entrambi i modelli prevedono due misure standard: 45 e 60 centimetri, ma la disposizione dei volumi sarà diversa, così gli attacchi, a seconda se il modello sia libero o compreso nel mobilio complessivo.

Risparmio energetico e funzionalità del modello sono altri due fattori da non sottovalutare

Entrare nel mondo oggi della tecnologia, sbirciando le proposte sul web oppure concedendosi una visita presso i grandi store dell’high-tech, prevede spesso una forte confusione sulla scelta dei modelli.

Per questo motivo sono nati e si sono sviluppati diversi portali di comparazione nei quali modelli di diverse marche, e relativi prezzi, sono oggetto d’analisi da parte di esperti del settore. Uno di questi, specializzati nel nostro argomento d’interesse le lavastoviglie da incasso o a installazione libera, è migliorlavastoviglie.it, un sito che vi risulterà utilissimo durante la vostra scelta.

Consideriamo quindi altri due fattori indispensabili per focalizzare l’acquisto di un modello rispetto all’altro: il risparmio energetico e la funzionalità.
Nella prima categoria possiamo puntare su due fonti di risparmio: quello idrico, con modelli a basso impatto ambientale dovuti ad un ridotto consumo d’acqua, e quello elettrico, con un range di modelli che propone lavastoviglie di varie categorie, crescenti in funzione della possibilità di ridotto consumo.

Un modello in categoria A può concedere un risparmio energetico sino al 35-40% rispetto a modelli del passato, ma, salendo in tecnologia, i modelli A+, A++, A+++ arrivano ad un risparmio a volte stimabile attorno al 60%. Ciò non è poco.

Dal punto di vista della funzionalità potrete orientarvi su lavastoviglie che propongono diverse tipologie di lavaggio in base alla quantità di stoviglie che dovrete pulire, alla caratteristica dello sporco (tenace, unto, lieve), oppure alla silenziosità dell’apparecchio al fine di evitare divenga fonte di inquinamento acustico domestico.

Ricapitolando quindi, i fattori di valutazione sono riferiti a:

– dimensioni
– consumo elettrico
– consumo idrico
– selezione dei programmi
– silenziosità nell’utilizzo
– prezzo all’acquisto

Avete ora ogni elemento per orientarvi e decidere in questo complesso ambito domestico e professionale: spesso una semplice lavastoviglie di buona qualità pu trovare impiego anche in ristoranti di semplice conduzione famigliare, bed and breakfast, piccoli centri turistici, bar o chioschi. La scelta ora vi sarà semplificata.