Vai al contenuto
Home » Come rottamare risparmiando

Come rottamare risparmiando

Come rottamare risparmiando

In questo articolo vi illustreremo come si articola il mondo delle rottamazioni e come rottamare risparmiando.

Indice:

  • Come rottamare risparmiando;
  • Come scegliere un rottamatore;
  • I documenti necessari per rottamare;
  • Il certificato di rottamazione definitivo;
  • Incentivi per la rottamazione.

Come rottamare risparmiando

Se vi state affacciando nel mondo delle rottamazioni avrete sicuramente sentito che molte ditte di rottamazioni offrono rottamazioni a prezzi stracciati o addirittura gratuitamente, ma forse non sapete che da una rottamazione si possa addirittura guadagnare.

Come rottamare risparmiando? Di seguito ve lo illustreremo.

A partire dal 2019 lo Stato Italiano mette a disposizione dei Cittadini diversi bonus per incentivare la rottamazione e lo svecchiamento del parco auto.

Rottamando un veicolo ad alto tasso inquinante si può accedere a preziosi bonus sull’acquisto di una nuova vettura a basso impatto ambientale.

In parole povere spendendo massimo 80/100 euro per rottamare il vostro mezzo (compreso il servizio carroattrezzi per prelevare la vostra auto a casa) accederete a uno sconto fino a 3000 euro sull’acquisto di una nuova vettura ibrida, gpl o elettrica.

Fantastico vero? Se avete in mente di rottamare il vostro mezzo ed acquistarne uno nuovo affrettatevi a contattare il vostro rottamatore di fiducia.

Come scegliere un rottamatore

Qualora non abbiate amici rottamatori o nessuna esperienza in merito e quindi non conosciate rottamatori di fiducia non vi resta che valutare una società cercandola online.

Ma come scegliere un rottamatore se non con il passaparola?

Si può scegliere un rottamatore basandosi su i feedback e le recensioni che troviamo su Google e i vari Social come Facebook.

Al giorno d’oggi basiamo molto le nostre scelte in base ai consigli degli altri visitatori e qualora vengano da fonti attendibili possono essere davvero d’aiuto.

Come spesso accade, le migliori società che si occupano di rottamazioni, hanno sempre ottimi feedback su le varie schede Google e Facebook.

Il nostro consiglio prima di contattare una società di rottamazioni è sempre quello di valutare le recensioni e i feedback degli utenti in rete.

I documenti necessari per rottamare

Dopo aver scelto il rottamatore può sorgere un altro problema, non sapere con precisione quali siano i documenti necessari affinché avvenga la rottamazione.

I documenti necessari per rottamare un auto sono diversi e sono legati al veicolo e al proprietario.

Possiamo elencarli in questo ordine:

  • Carta di circolazione;
  • Certificato di proprietà;
  • Entrambi le targhe del veicolo;
  • Documento di identità del proprietario.

Senza uno di questi documenti non è possibile rottamare la propria vettura e quindi ottenere il certificato di rottamazione definitivo rilasciato dall’ACI ovvero l’Automobile Club Italia, l’organo italiano che si occupa della burocrazia al volante.

Il certificato di rottamazione definitivo

Il certificato di rottamazione definitivo è l’unico certificato ufficiale che accerta l’avvenuta rottamazione ai fini legali.

Come afferma Lorenzo Di Ceglie, proprietario della migliore ditta di rottamazioni a Roma, ovvero Rottamazioni Auto Roma: “Senza certificato definitivo di rottamazione, la rottamazione auto non è valida e per altro non è possibile accedere ai preziosi bonus e incentivi statali per la rottamazione”.

Diffidate sempre dalle società di rottamazioni che vi garantiscono rottamazioni senza questo certificato, e valutate sempre la professionalità nello svolgere le pratiche burocratiche in maniera tale che il certificato di rottamazione venga sempre rilasciato.

Incentivi per la rottamazione

Una volta smaltita la vostra automobile e aver ottenuto il vostro certificato di rottamazione definitivo, è possibile acquistare un veicolo a basso impatto inquinante con sconti fino a diverse migliaia di euro.

Per scoprire a quanto ammonta il vostro bonus vi consigliamo di contattare un concessionario per un preventivo e in base al modello che vogliate acquistare vi verrà fatto un notevole sconto.

Vi ricordiamo inoltre che, qualora non sia possibile ottenere il certificato di rottamazione definitivo per mancanza di uno dei documenti, è sempre possibile richiedere una copia o un certificato sostitutivo e quindi successivamente ottenere il certificato di rottamazione definitivo.